Tag: ragusarugbygiovani

Ragusa Rugby, sfide a tutto campo

Trasferte per Senior Femminile e Under 17

Nel frattempo, la Senior Maschile si prepara in vista della trasferta ad Avezzano

Mentre la Senior Maschile riposa in vista della sfida del 21 Novembre, in trasferta, contro un’altra grande formazione del Campionato di Serie B, come Avezzano, il Ragusa Rugby, nel fine settimana, è impegnato in un doppio appuntamento, in trasferta, con l’Under 17 e la Senior Femminile.

I ragazzi di coach Iozzia, giocheranno a Trapani, nell’ex-Coni, contro Palermo, in una sfida molto importante, specie dopo il filotto di vittorie che la compagine giovanile iblea è riuscita ad inanellare nelle prime tre partite della stagione.

“Domenica finalmente si torna in campo – spiega coach Iozzia – Se da un lato la pausa ci ha permesso di tirare un po’ il fiato e recuperare qualche acciaccato, dall’altra i ragazzi non vedono l’ora di tornare a giocare. Dal mio punto di vista, voglio vedere la loro reazione dopo questa prima pausa. Inoltre, per noi, Palermo ha rappresentato sempre essere una trasferta difficile, sia per gli avversari, molto ostici e preparati, sia per la lunghezza della trasferta. Come dico sempre ai ragazzi, andare a Palermo è come giocare due partite in una; i 70 minuti in campo e le otto ore di pullman. Ovviamente lo stesso vale anche per i nostri amici-avversari, quando verranno a Ragusa. La crescita dei ragazzi, comunque, – conclude coach Iozzia – si misura anche dal punto di vista caratteriale, non solo tecnico fisico; e domenica mi aspetto che troveranno la forza di trasformare le difficoltà in opportunità”.

La Senior Femminile, invece, sarà impegnata nel secondo raggruppamento di Coppa Italia Sicilia, allo Sperone di Messina, in un sintetico nuovo di zecca proprio come lo stadio del Ragusa Rugby. In attesa del raggruppamento casalingo, in programma il 21, le iblee sfideranno Lions Messina, Cus Catania, i Briganti di Librino e Nissa. Appuntamento, alle ore 12, mentre la Under 17 giocherà alle 14.

Ragusa Rugby, evoluzione e crescita

I ragazzi di coach Berretti incontrano in casa la formazione laziale

Domenica la sfida contro Frascati Rugby Club

E’ una sfida importante, specie dopo lo stop forzato, causa maltempo, che ha bloccato la trasferta della scorsa settimana contro la Primavera Roma Rugby.

Così il Ragusa Rugby, sotto la nuova direzione di coach Peppe Berretti, che ha sostituito Adriano Nicita, trasferitosi all’estero per motivi personali, si prepara ad affrontare al meglio la partita casalinga che vedrà la Senior Maschile impegnata contro Frascati nel Girone di Serie B.

“Sto imparando a conoscere i ragazzi – spiega coach Berretti – e a rendermi conto delle potenzialità che questo gruppo può esprimere. Domenica sarà uno degli step che ci consentiranno di definire, al meglio, i nostri obiettivi futuri”.

L’incontro è in programma domenica alle 14,30, nello Stadio del Rugby di via Forlanini.

“Come sempre – spiega Mario Bella, Team Manager della Senior Maschile – ci aspettiamo il sostegno di tanti appassionati, per quella che, come avviene in ogni occasione, per noi è prima di tutto una festa di famiglia”.

“E’ molto importante la continua evoluzione e crescita – precisa ancora coach Berretti – che questo gruppo e più in generale la società, sta portando avanti, passo dopo passo. Per quanto riguarda la Senior Maschile, devo dire che il lavoro che stiamo facendo con Alan e quello che ho ereditato da Adriano è già a buon punto, con un gruppo di ragazzi adeguatamente preparato e motivato”.

Secondo coach Berretti, la Serie B, quest’anno, “si mostra già con un ottimo livello, le formazioni che ho potuto osservare si mostrano ben preparate, soprattutto dal punto di vista fisico. Da parte nostra, possiamo sfruttare al meglio i punti di forza di cui disponiamo. La Serie B, al momento, è un campionato pienamente alla nostra portata e possiamo affrontarlo senza problemi. Sono convinto che questo contribuirà, in maniera decisa, al nostro percorso di crescita”.

Rugby, annullata la trasferta a Roma

Salta l’impegno in trasferta per i ragazzi di coach Berretti

Sarebbe stata una delle partite sicuramente più affascinanti, visto che si tratta di una delle formazioni più forti della Serie B, come ha già dimostrato nelle prime due giornate.

Ma la sfida in trasferta con la Primavera Roma Rugby, in programma domenica a partire dalle 12, salta a causa delle criticità determinate dal maltempo di questi giorni.

Annullato, sempre a causa del maltempo, il quadrangolare di Coppa Italia Femminile inizialmente in programma domenica nello stadio del Rugby di Ragusa.

Le atlete della Senior Femminile, che hanno già iniziato, domenica scorsa, la Coppa Italia, avrebbero incontrato, in questa occasione, i Briganti di Librino, il Cus Catania e il Nissa.

Quest’anno, peraltro, la competizione femminile, si dimostra ricca di spettacolarità, in quanto realizzata con la formula “seven”, a tutto campo.

E le atlete iblee hanno già avuto modo di sperimentare questa nuova formula, nel corso della prima giornata.

“Domenica abbiamo giocato a Catania – spiega Loide Agosta, Team Manager della Senior Femminile e giocatrice – anche se in numero ridotto causa assenze. Abbiamo potuto registrare l’ingresso di tre nuove giocatrici, le quali si sono integrate perfettamente nei meccanismi della squadra e, più in generale, ci siamo davvero divertite. Anche perchè, la nuova formula, ci ha permesso di scoprire nuove cose ed esprimere nuove emozioni che non vedevamo l’ora di mettere in campo. L’obiettivo è quello di crescere, fin dai prossimi allenamenti, sia a livello tecnico che in termini numerici, in modo tale da farci trovare pronte a partire dalla prossima sfida.

La “prima” ufficiale nel campo rinnovato

L’under 17 inaugura il nuovo stadio del Ragusa Rugby

Sfida del campionato di categoria con i pari età dei Briganti di Librino

E’ stata una grande giornata di festa, quella andata in scena domenica allo stadio del Ragusa Rugby di via Forlanini.

Un impianto totalmente rinnovato, che ha visto la prima uscita ufficiale in assoluto, dopo il rifacimento del manto erboso in sintetico, proprio con l’Under 17 iblea, contrapposta ai Briganti di Librino.

Alla fine ha vinto la squadra di casa, ma l’emozione di giocare, per la prima volta, sul nuovo campo, dopo la lunga attesa causa Covid, ha superato qualsiasi dettaglio tecnico o agonistico.

Molto soddisfatti i Briganti di Librino che hanno sottolineato, con coach Piero Mancuso, “l’emozione di tornare a giocare; è come se oggi rifacessimo l’esordio, a oltre 15 anni di distanza dalla prima volta. E’ stato bello tornare a giocare, fare le mete, subirle, insomma fare quello che ci piace di più, ossia il rugby”.

I Briganti di Librino, come tutti del resto, stanno infatti ripartendo, dopo il blocco causato dalla pandemia. “La nostra attività – prosegue coach Mancuso – segue i ragazzi a 360°. E non è stato facile, con il Covid, tenere le fila. Ma abbiamo lavorato tanto e posso dire che, oggi, stiamo scrivendo insieme una nuova pagina del rugby. La squadra è nuova, è giovane, ma ha tanto entusiasmo. E poi, con il Ragusa Rugby ci lega una fraterna amicizia, quindi è bellissimo ripartire insieme”.

Coach Angelo Iozzia, Ragusa Rugby Under 17, è chiarissimo: “oggi non è importante il risultato nel campo, perchè siamo tutti vincenti. Ci sono delle cose da aggiustare, dal punto di vista tecnico, per noi e per i nostri avversari-amici di giornata. Ma quello che conta davvero è che, nel nostro piccolo, abbiamo sconfitto insieme la pandemia. E ne stiamo uscendo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il coordinatore dell’area giovanile del Ragusa Rugby, Lorenzo Di Martino. “Ho una sola parola, per la giornata di oggi. Bellissima! Tornare in campo, giocare, sfidarsi, è un’emozione senza pari. Ed è stato splendido farlo qui, in questo campo nuovissimo. Ripartiamo insieme, finalmente”.