Tag: ragusa

Ragusa Rugby, test Villa Pamphili

I ragazzi di coach Berretti pronti alla sfida

“Il nostro percorso prescinde dagli avversari che incontreremo durante il campionato e guarda in prospettiva”.

E’ perentorio il commento di coach Peppe Berretti che, insieme ad Alan David Edmond, sta preparando il Ragusa Rugby alla sfida casalinga di domani contro il Villa Pamphili.

La formazione romana, molto forte, sarà un test probante per gli iblei, pronti ad affrontare una sfida sicuramente difficile, come tutte quelle previste nella stagione di Serie B, ma al tempo stesso affascinante, al meglio.

“In settimana abbiamo continuato a lavorare – commenta Mario Bella, Team Manager della Senior Maschile – e lo abbiamo fatto con costanza, sacrificio e impegno immutato. I ragazzi, non solo da questo punto di vista, continuano ad offrire prova di grande entusiasmo e attaccamento ai valori della nostra società. E questo è l’aspetto più importante per costruire, insieme, al meglio, solide basi”.

“In settimana – sottolinea coach Berretti – abbiamo lavorato su un aspetto particolare del gioco e domenica sarà l’occasione per valutare i progressi ottenuti. Inoltre sarà un’ulteriore occasione di esperienza per tutto il gruppo dei giocatori, che certamente si impegneranno al massimo del loro potenziale attuale, così come hanno fatto in ogni partita giocata fin qui”.

Soddisfatto, anche per la tenuta atletica mostrata dai ragazzi in queste partite, il Presidente del Ragusa Rugby, Erman Dinatale. “Abbiamo sempre dimostrato di non mollare fino alla fine, in ogni occasione, e contro qualunque avversario. E questo è un aspetto essenziale per migliorare e crescere in maniera costante e continua, in un percorso che, vista la voglia mostrata sin qui, sono certo che darà i suoi frutti molto presto”.

Ragusa senza paura davanti alla Primavera

Rugby, bella partita contro una squadra stellare

“Nel rugby quando giochi al cospetto di avversari così forti, devi dare tutto quello che hai per dimostrare che non hai paura di affrontare le difficoltà. E oggi, i ragazzi che hanno affrontato una trasferta così difficile come quella contro la Primavera Roma Rugby hanno davvero riempito di orgoglio tutti noi. E’ giornate come questa che capisci che il gruppo è davvero forte e pronto ad affrontare ogni sfida”.

Il messaggio di Mario Bella, Team Manager della Senior Maschile, testimonia, al di là di ogni altra considerazione, lo spirito, positivo, con cui il Ragusa Rugby ha affrontato il recupero della giornata di Serie B, nella difficile trasferta contro la corazzata Primavera Rugby.

Una partita difficile, per i ragazzi di coach Berretti, in collaborazione con Alan David Edmond, i quali, però, sono stati in grado di offrire, al di là del punteggio finale, 98 a 3 per la formazione romana, una prova davvero gagliarda e ricca di spunti tecnici interessanti.

“I ragazzi – spiega il presidente del Ragusa Rugby Union, Erman Dinatale – non hanno sfigurato, per larghi tratti, contro un avversario che, semplicemente, non è di questa categoria. Lo sapevamo, ma i nostri atleti hanno affrontato lo stesso, senza paura, una trasferta difficile, in un campo peraltro molto particolare e infangato dalla pioggia di questi giorni. Nonostante tutto questo, posso fare loro solo un plauso, perchè, durante tutto il match, non si sono mai arresi e hanno cercato di fare sempre la loro partita”.

I ragazzi di coach Berretti sconfitti nonostante una prova di grande impegno

Sulla stessa linea, il commento di coach Berretti. “Abbiamo perso, ma senza un atteggiamento “perdente”. I punti di differenza, evidenziano l’attuale divario tecnico e fisico tra le due squadre: una, proiettata verso la promozione, la nostra, verso un percorso di consolidamento per la prossima stagione.

Dal punto di vista dell’impegno e dell’attitudine i ragazzi ragusani hanno dimostrato la voglia dì dare il 110%, non arrendendosi mai su ogni azione.

Sappiamo che il rugby, a volte, è così. Ed è giusto che sia così, perchè ci permette di crescere, sempre e comunque, se abbiamo l’applicazione e l’impegno mostrato oggi.

Spero solo che per i ragazzi, la legittima delusione per la sconfitta non si traduca in una perdita di fiducia. Questo perché, come testimoniato per tutto il corso del match, possono essere solo orgogliosi di come hanno affrontato a testa alta una squadra nettamente più forte. Vedremo ora, al ritorno con la Primavera, i progressi raggiunti attraverso il lavoro in allenamento e le prossime sfide che ci accompagneranno nel corso della stagione”.

Un momento della partita contro la Primavera Roma

Il Ragusa Rugby sfida la Primavera Roma

Impegnativa trasferta a Roma per la Senior Maschile

Una sfida molto complessa, ma che il Ragusa Rugby è pronto ad affrontare senza timori reverenziali e, soprattutto, come tappa importante del percorso di crescita che la società iblea sta portando avanti nel corso della stagione.

Il recupero della giornata di Serie B vedrà infatti gli iblei impegnati domani a Roma contro la Primavera Rugby.

Inizio del match alle 13,30, per i ragazzi guidati da coach Berretti, con la collaborazione di Alan David Edmond.

“Approfittiamo di un’occasione unica per fare esperienza – spiega coach Berretti – Domani, infatti, incontreremo una delle principali candidate al salto di categoria. Ovviamente, abbiamo bisogno di tempo per trovare il nostro stile di gioco più efficace possibile. Quindi, in questo momento, non deve affatto preoccuparci il risultato delle singole partite, quanto piuttosto la costruzione del percorso che ci conduca al massimo livello possibile, non solo dal punto di vista agonistico. L’importante, per la nostra squadra, è mantenere l’atteggiamento e l’intensità mostrata finora, e sono certo che i ragazzi, visti anche gli ottimi riscontri degli allenamenti in settimana, non mi deluderanno”.

C’è un altro grande motivo di soddisfazione, intanto, per gli iblei.

Da questa mattina, infatti, una selezione della Senior Femminile, composta da Loide Agosta, Vittoria Alicata, Ludovica Gurrieri e Giulia Scrivano, è presente, a Catania, nell’ambito della Giornata Internazionale di Seven, organizzata dal Cus alla Cittadella Universitaria.

Le iblee sono state inserite nella compagine siciliana che affronterà la nazionale italiana (maggiore ed esordienti), nonchè la nazionale maltese, presenti in campo.

Inoltre, Ivan e Gabriel Dinatale sono inseriti nella selezione maschile siciliana, che affronterà invece la nazionale maltese.

Un’ottima vetrina per i talenti iblei, pronti a portare un pò del Ragusa Rugby in un palcoscenico affascinante e ricco di motivi tecnici ed agonistici di alto livello.

Ragusa, la grande giornata del Rugby

Molto partecipati gli appuntamenti di domenica scorsa

Presenza ed entusiasmo per gli appuntamenti dello scorso fine settimana

Il Mini-rugby della mattinata di domenica ha dato un piccolo saggio delle grandi potenzialità di un impianto totalmente rinnovato, quale lo stadio del Ragusa Rugby di via Forlanini.

Una grande festa di sport, che ha visto la presenza dei Tauri San Cataldo, Fenici Marsala, San Gregorio e Cus Catania, oltre, naturalmente, ai piccoli atleti del Ragusa Rugby.

Presenza massiccia, di genitori e ragazzi, tutti uniti in una bella giornata di sport.

“Quando possiamo – spiega Andrea Minnucci, Tauri San Cataldo – non perdiamo occasione per uscire e per divertirci insieme agli altri piccoli atleti siciliani. E quella di oggi è stata davvero una bella giornata, ben organizzata e molto partecipata”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Giorgio Carbonaro, Ragusa Rugby, e Marco Quattrociocchi, Fenici Marsala. “Ci voleva – spiegano entrambi – la pandemia ha rappresentato un durissimo placcaggio, ma siamo cresciuti e, in qualche modo, cerchiamo di far crescere i nostri ragazzi. Ci rialziamo e ricominciamo a fare come prima e meglio di prima”.

Soddisfatto il presidente del Ragusa Rugby Union, Erman Dinatale. “Posso solo fare i complimenti a tutte le formazioni siciliane che hanno voluto onorarci della loro presenza e che hanno reso possibile questa splendida giornata, ricca di ragazzi e di divertimento, all’insegna della palla ovale”.

Subito dopo, la palla è “passata” alla Senior Femminile, impegnata nel raggrupamento di Coppa Italia Sicilia, contro il Cus Catania, ancora una volta vincitore, Nissa Rugby, che ha poi partecipato unendosi con le atlete iblee, e Briganti di Librino.

Migliore in campo, per le iblee, Ludovica Gurrieri, mentre i tecnici delle quattro squadre hanno eletto, migliore in campo complessivo, Enrica Pandolfo, Cus Catania.

“E’ stato un momento bellissimo – spiegano entrambe – anche perchè con la nuova formula del seven è tutto ancora più spettacolare e avvincente”.

Un concetto ripreso anche da Lorenzo Dimartino, coach della Senior Femminile. “E’ una formula molto interessante, al di là della spettacolarità maggiore rispetto al passato. Anche perchè, per affrontare una sfida a tutto campo ci vuole preparazione e testa. E tanto, tanto lavoro”.

Soddisfatto anche il coach del Nissa, Fabrizio Blandi. “Ormai con Lorenzo siamo in piena sintonia – spiega – ma ciò che più conta è il grande divertimento che tutte, dalle più piccole alle più grandi, hanno potuto sperimentare in una giornata, importante, di entusiasmo e socialità”.

Salvo Muscuso, coach del Cus Catania, ha ricordato, invece, “che proprio sabato, a Catania, è in programma un Seven con le atlete maltesi, che coinvolgerà le migliori atlete delle squadre siciliane. E’ un momento importante, anche perchè uno dei nostri obiettivi è la creazione di un XV femminile siciliano che possa oltrepassare lo Stretto e sfidare le migliori realtà femminili italiane. Siamo pronti”.

Alla selezione, parteciperanno quattro ragazze del Ragusa Rugby e, per la selezione maschile, cinque ragazzi della formazione iblea. Allenamenti nel corso della settimana e selezione per la discesa in campo, entro sabato.