Tag: adriano nicita

Ragusa Rugby, Nicita carica la squadra

Adriano Nicita, coach del Ragusa Rugby

“Sarà un’altra sfida particolare. Frascati, soprattutto in casa, è una squadra molto tenace, con un grande punto di forza, in particolare, nella mischia. Ma i ragazzi continuano a darmi risposte positive, anche negli ultimi allenamenti. Quindi, faremo il massimo, come sempre”.


Così Adriano Nicita, coach del Ragusa Rugby, descrive la prima trasferta degli iblei nella stagione di Serie B, in programma domenica alle 15,30.
“Frascati, peraltro – aggiunge Nicita – ha perso la prima partita, e ora è all’esordio in casa. Sicuramente, i nostri avversari saranno belli carichi nell’affrontare la sfida contro di noi, domenica. Ma noi siamo pronti”.


“Subito dopo – sottolinea lo stesso Nicita – affronteremo in casa un’altra “top level” del girone, come Avezzano. D’altronde, sapevamo che questo trittico, sarebbe stato particolarmente impegnativo”.


Ma proprio coach Nicita torna sulla partita di domenica, dove il Ragusa Rugby è uscito sconfitto nella sfida con l’Us Primavera Rugby Roma.


“Abbiamo acquisito molti dati su cui lavorare – spiega – Da parte mia, sono molto soddisfatto di come i ragazzi hanno affrontato un impegno molto difficile, con una squadra che, nel corso della preparazione, ha affrontato compagini di altissimo livello e che ha una serie di individualità di categoria superiore. Ma il Ragusa Rugby ha lottato fino alla fine, nonostante un primo tempo, giocato molto bene, ma che si era chiuso in maniera penalizzante in termini di punteggio. C’è il carattere, c’è il gruppo, c’è una forte appartenenza al club, c’è la voglia di essere un esempio per tutto il movimento rugbistico ragusano. E questi, sono segnali importanti per la nostra stagione”.


Il coach degli iblei, però, non si accontenta. “Quella di domenica – sottolinea – è stata una sfida utile a capire che possiamo e dobbiamo dare qualcosa in più. Possiamo fare meglio nella touche, in mischia siamo riusciti ad uscire in maniera efficace ma senza avanzare, ma quel che è più importante è che abbiamo ancora importanti margini di miglioramento. E soprattutto la consapevolezza, da parte di tutti noi, che dobbiamo andare ancora oltre, perchè il livello delle formazioni che affrontiamo ci impone una crescita costante”.


Come si concretizza tale impegno? Nicita è sicuro. “Dobbiamo essere delle spugne, con la serenità che abbiamo dimostrato subito dopo la sconfitta di domenica, anche negli allenamenti settimanali. E con la voglia di imparare, crescere, potenziare le nostre capacità, tutti insieme. E questo, lo posso dire con grande soddisfazione, sta già accadendo”.


Ovviamente, la sconfitta di domenica ha lasciato un pò di amarezza. “Certamente, ma, come ho ribadito ai ragazzi subito dopo la partita, i risultati arriveranno. Quel che conta è vivere al meglio questa esperienza, portando, anche nel movimento rugbistico ragusano, quelle caratteristiche positive che osserviamo nei nostri avversari, anche quelli più quotati. Questo, perchè l’obiettivo centrale di questa avventura è far crescere, insieme a noi, tutto il movimento. Solo così, attraverso l’inclusione, l’innalzamento costante del livello, e il coinvolgimento della comunità ragusana, farà crescere la nostra società e, di conseguenza, la nostra squadra. E’ il modo migliore per rendere questo progetto una realtà concreta e duratura, nel tempo. E i ragazzi sono già pronti a fare la propria parte, con il sostegno di tutti”.