Coppa Italia Femminile:
Il Ragusa Rugby si classifica per le finali di Calvisano

Domenica si è giocata l'ultima tappa di coppa Italia femminile,
in palio le finali di Calvisano il 2 e 3 giugno.

Le prime a scendere in campo sono le ragazze delle under 14 e 16 tra di loro la nostra Sofia Licitra.
Terminati gli incontri delle under è il turno delle più grandi.

La prima gara in programma è quella tra il Ragusa Rugby targato SIKURA e Palermo.
Nei primi minuti di gioco c'è tutta la tensione ed il nervosismo accumulato nelle ultime settimane per l'importante posta in palio, tant'è che per via dell'eccessivo nervosismo Dunia Costa viene punita con un giallo che le costa i consueti 10 minuti di stop dietro i pali a cui segue la prima marcatura e del Palermo, le ragazza che fino a quel momento non erano riuscite ad esprimersi come di solito si scrollano di dosso il peso della posta in palio cominciano a macinare gioco: vanno in meta prima con Floriana Iapichino e poi con Giuliana Zaffarana le trasformazioni tutte di Loide Agosta si va a riposo sul 14 a 7 per le Iblee.
La ripresa inizia con un meta e con un rosso per il Palermo, le ragusane sfruttano al meglio il vantaggio numerico segnando due mete con Loide Agosta di cui solamente una trasformata, ultima meta per il Palermo che non riesce a rimontare, la prima partita si chiude sul 26 a 21 per le ragusane .

Giornata calda e polverosa, giusto il tempo di bere e bagnarsi la testa e si ricomincia a giocare con gli amatori .

Il primo tempo e solo di marca ragusana, vanno in meta in 4: Alessia Leggio, Stefania Presti ,Giulia Iozzia e Loide Agosta trasformate da quest'ultima e da Giuliana Zaffarana, si va al riposo sul 28 a 0 .
La gara sembrerebbe segnata ma nel secondo tempo l'amatori ancora fresco mette sotto le ragazze del duo Puglisi/Dimartino stanche per via del caldo e perchè avere giocato già in precedenza con il Palermo.
L'amatori ne approfitta puntando tutto sul peso, le ragusane subiscono non riuscendo a reagire, le catanesi così recuperano le 4 mete subite nel primo tempo chiudendo l'incontro sul 28 a 28 .

Con il passafggio ormai in tasca le ragazze aspettano il risultato di Amatori vs Palermo solo per sapere se a Calvisano andranno da Prime o Seconde.

Vince l'amatori andremo come seconde.

A fine gara Lorenzo Dimartino allenatore della Femminile del Ragusa Rugby è visibilmente emozionato "A fine gara insieme ad Andrea abbiamo riunito le ragazze e l'unica cosa che ci siamo sentiti di dire è stato GRAZIE RAGAZZE. Mi chiederete perchè? Perchè ci hanno fatto divertire e ci hanno resi orgogliosi."

Durante il terzo tempo si è tenuta la premiazione della migliore ragazza del girone, la nostra Stefania presti.

Ora torniamo a lavorare a testa bassa per le finali di Calvisano fra due settimane.

 
Luca Tavernese - 21 Maggio 2018