SCONFITTA CHE SA DI VITTORIA

 

Giuseppe Cusumano 11 DICEMBRE 2017

L’Under16 del Ragusa Rugby torna a casa da Frascati con una sconfitta, ma dopo aver messo in difficoltà la capolista per buona parte dell’incontro.

La trasferta dell’Under16 del Ragusa Rugby in quel di Frascati, in casa della capolista del campionato Élite, si è infine conclusa in un tripudio di felicità. 
La voce di coach Maurizio Fumarola tradisce una gioia difficile da contenere.
“Paghiamo qualche minuto di timore reverenziale, che alla fine del primo tempo ci ha puniti oltremodo, ma i ragazzi hanno difeso con grande compattezza e decisione. Abbiamo peccato un po’ nel gioco d’attacco, ma loro hanno una difesa molto forte”.
Il punteggio finale, 17-8, equivale molto più che a una vittoria. Il Frascati, tra le mura amiche, fino ad oggi, non aveva mai concesso alcuna meta agli avversari, neanche alla Capitolina Rugby seconda forza del campionato.
“Abbiamo atteso troppo gli avversari, ma quando li abbiamo pressati alti abbiamo dato loro qualche grattacapo”, prosegue Maurizio Fumarola, “non a caso siamo stati noi a fare i primi tre punti, su calcio piazzato”. A centrare i pali, Gabriel Di Natale, dopo una ripetizione.
Poi però i padroni di casa hanno preso decisamente in mano le redini del match, e per i ragazzi del Ragusa Rugby si è fatto crepuscolo. Tre mete nell’arco di quasi 15 minuti, una sola delle quali trasformata: e il primo tempo si chiude col punteggio di 17-3.
La ripresa si apre coi nostri che finalmente affrontano gli avversari a viso aperto, alzano ancora la difesa e placcano in ogni dove: Frascati inizia ad avere difficoltà negli spunti offensivi, ed allora i giovanotti ragusani prendono coraggio e sciamano a ritmi sostenuti.
“Sì, probabilmente alla fine del primo tempo, i miei ragazzi hanno compreso di potersela giocare. Ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti: proviamoci!”
E così, dopo un paio di calci finiti appena fuori dai pali, un forcing continuo e una lunga azione insistita dentro i 22 metri laziali portano in meta Giambattista Occhipinti, più lesto degli altri nel mettere giù l’ovale sugli sviluppi di una maul. Calcio non trasformato.
E il punteggio non cambia più, fino al fischio conclusivo: 17-8.
Ancora le parole di coach Fumarola.
“Posso dire di essere orgoglioso di questi ragazzi, i quali – nonostante un inizio timoroso – hanno dimostrato una crescita esponenziale, oggi soprattutto da un punto di vista tecnico. Quella odierna è una sconfitta soltanto nel risultato: per noi è un successo incredibile…”
E poi ancora: “Nel secondo tempo abbiamo giocato e fatto punti soltanto noi, e in generale nessuno aveva ottenuto tanto su questo campo”.
Possiamo dunque dire che la differenza l’ha fatta la maggiore esperienza dei ragazzi del Frascati?
“Io direi di sì. Una maggiore esperienza, ma ripeto: oggi anche l’essere entrati in campo contratti, al cospetto dei primi della classe ci ha in qualche modo frenati per tutto l’arco del primo tempo”.
L’esultanza dei ragazzi intorno al coach la dice lunga sullo stato d’animo generale a fine gara. Fa eco coach Massimo Lucenti: “Oggi abbiamo dimostrato enormi progressi, ancora. E possiamo crescere ulteriormente”.
Speriamo dunque che anche i ragazzi della Under16 stiano prendendo coscienza dei propri mezzi, per chiudere in bellezza questo 2017, e per disputare in crescendo il girone di ritorno. Ma adesso sognare è più che mai lecito.