SEDICI VINCENTE

 

Giuseppe Cusumano 19 NOVEMBRE 2017

L’Under16 del Ragusa Rugby vince ancora una volta in trasferta. Oggi a farne le spese è la Primavera Roma.

Anche stavolta Roma ha portato fortuna ai colori del Ragusa Rugby. Dopo la Roma Legio Invicta, anche la Primavera Roma deve cedere ai nostri ragazzi, al termine di una gara molto combattuta fino all’ultimo istante.
Il punteggio finale è 7-12 per i nostri ragazzi, che proprio nei minuti conclusivi hanno trovato la giocata buona per andare in meta.
Coach Maurizio Fumarola, parlando apertamente ai ragazzi dopo l’allenamento del venerdi sera, aveva chiesto di lottare perché gli avversari non andassero in meta. Chiaro l’intento dell’allenatore: quello di concentrare l’attenzione dei ragazzi non tanto sulla semplice fase difensiva, quanto sull’atteggiamento mentale da adottare per l’intera gara.
E queste parole hanno evidentemente sortito oggi il giusto effetto. I padroni di casa hanno provato da subito, ma i ragazzi iblei hanno retto caparbiamente l’urto, provando con buone ripartenze, nonostante una giornata di scarsa vena dei trequarti.
Dopo la metà del primo tempo, una grande azione di Alessandro Tuminello porta Lopez  in meta da posizione defilata, marcatura però non trasformata: 0-5. Si combatte ancora, metro a metro, le difese prevalgono e cosi il risultato del primo tempo non cambia.
Come spesso è successo, la ripresa si apre coi nostri giovanotti usciti in ritardo dagli spogliatoi: la Primavera invece è rientrata ben determinata, e dopo qualche minuto trova la meta del pareggio, trasformata col calcio successivo. 7-5 per i padroni di casa, i quali continuano, e con una azione in velocità rischiano di realizzare la seconda meta, sventata con un gran recupero di Andrea Tuminello. 
Da quel momento, i nostri ragazzi riprendono a macinare gioco, rientrano in partita, e nonostante la superiorità tecnica, tattica e atletica, non riescono però a realizzare punti. Due piazzati sfilano fuori dai pali, e tre azioni offensive non si traducono in meta per un niente.
Ma è il segnale che Ragusa c’è, e adesso mette paura alla Primavera: i gialloblu di casa arretrano e resistono, finché Andrea Tuminello trova uno spunto dei suoi per realizzare la meta della vittoria. Ci pensa Gabriel Di Natale a fissare il punteggio finale sul 7-12 con la sua trasformazione.
“E’ importante per noi tenere alta la concentrazione dei ragazzi, motivandoli su un obiettivo per volta. Per questo abbiamo deciso di puntare l’attenzione sulla difesa, perché nel rugby è da lì che si parte, a tutte le età.”, queste le parole a caldo di Maurizio Fumarola nel dopo-gara. 
“Forse oggi i trequarti non hanno girato al massimo: ma hanno fatto un gran lavoro difensivo, e si è visto. Continuiamo a crescere, un passo per volta: sistemeremo anche questo…”, aggiunge.

C’è un filo a suo modo sottile che lega Roma a Ragusa: due partite in casa contro squadre della capitale (Capitolina Rugby e Villa Pamphili), e due sconfitte; due partite in trasferta nell’Urbe (Roma Legio Invicta e Primavera), e due vittorie. Sarebbe bello però che almeno una volta i nostri ragazzi in casa ci dedicassero una vittoria: visto che sono sicuramente in grado di regalarcela, romane oppure no.

(Foto di Giorgio Iacono)