BATTERE ANCHE LA TRADIZIONE

Meno Occhipinti 26 OTTOBRE 2017

Messina e Ragusa domenica si affronteranno al Fussazzo di Milazzo, campo tradizionalmente difficile per i colori iblei

Il girone di andata del campionato di serie C1 si avvicina al giro di boa. Domenica prossima si gioca infatti il penultimo turno e il Ragusa Rugby sarà impegnato al Fussazzo di Milazzo dove affronterà il fanalino di coda Lions Messina.
In casa iblea nessuno lo ammette ma la trasferta in casa dei peloritani non è di quelle che dovrebbe impensierire più di tanto. German Greco: «Non mi piace vendere la pelle dell’orso prima di averlo catturato. I messinesi non scenderanno di certo in campo già battuti, e ci daranno sicuramente del filo da torcere. Inoltre, questa settimana, in tanti hanno disertato almeno un allenamento. La partita pertanto non è stata preparata come avrei voluto. Quindi non diamo nulla per scontato. Dovremo andare al Fussazzo e giocare con il coltello tra i denti per portare a casa la vittoria».
Tradizionalmente il campo di Milazzo non è mai stato facile per i colori iblei e uscirne vittoriosi è sempre stata un’impresa.

E se quello di domenica è il classico testa-coda che in generale dà problemi a chi occupa la testa, nel caso specifico chi guida la classifica non dovrebbe penare più di tanto a far valere la propria superiorità. Insomma, per i ragusano non dovrebbe essere difficile sfatare anche questo mito. Anche perché la classifica attuale, e i risultati fin qui ottenuti, spingono in questa direzione.
Ancora a zero punti i messinesi, tre sconfitte su tre, con soli 22 punti marcati (1 meta) e bel 177 subiti (29 mete), mentre i ragusani, dopo tre vittorie su tre, hanno 14 punti ottenuti segnando 153 punti (23 mete) e subendone solo 31 (4 mete). Se i numeri dicono qualcosa, dicono Ragusa.
In contemporanea il Cas Reggio ospiterà l’Amatori Catania 1963, cioè la seconda e la terza forza del campionato. Vincendo a Milazzo, comunque vada a finire lo scontro di Reggio, i ragusani domenica sera si trovereranno solitari in testa alla classifica con almeno cinque punti di vantaggio sulla seconda, chiunque essa sia. Un motivo in più per battere il Lions Messina.