7
MAGGIO
2017
blog

CHIUSURA IN BELLEZZA

Il Padua vince anche la partita di ritorno della finale per il barrage di serie C1 e mantiene la categoria per la prossima stagione.

Dalla notte al giorno. Tanto brutta all’andata quanto bella al ritorno. Potremmo sintetizzare così la prestazione del Padua nelle due partite di finale per il barrage di serie C1 con l’Enna.
A una partita brutta e scialba nell’andata di una settimana fa al “Pregadio”, ne è stata contrapposta una bella, giocata bene da entrambe le squadre e vinta, in modo netto, dai ragusani che così salvano la categoria, mantenendo il diritto a giocare in C1 anche la prossima stagione.
Come detto è stato un incontro bello, con i paduini sempre avanti nel punteggio e sempre in attacco. Il primo quarto di partita si è quasi sempre giocato nella metà campo gialloverde ma il risultato si sblocca solo al 18° con la meta di Simone Guastella, che viene trasformata da Stefano Iacono. 7-0.
Le Aquile ennesi reagiscono e per qualche minuto si installano nella metà campo avversaria ma al 25° ci pensa Adriano Scrofani a tarpare le ali alle aquile con una meta delle sue. Capitan Iacono trasforma anche questa. 14-0.
Forti del vantaggio dell’andata e dei 14 punti fino a quel momento totalizzati i ragusani potrebbero anche iniziare a dormire sonni tranquilli ma nel rugby non ci si deve mai rilassare e così i ragusani sfruttano ogni occasione per rimpinguare il proprio bottino. Al 32° e al 37° Stefano Iacono aggiunge altri punti allo score della propria squadra con due calci di punizione.
Il tempo si chiude sul 27-0 in virtù della meta di Paride Vona marcata al 39°.
Ma prima ci sono gli applausi tributati da tutti i presenti a Max Nicita che esce dal campo (sostituito da Andrea Solarino) e appende definitivamente le scarpette al chiodo per raggiunti limiti di età dopo 26 anni di fango e sudore.
La ripresa inizia con  la meta di Alessandro Cappa, subito controbilanciata da quella del gialloverde Gaetano Comito.
Al 52° e al 53° ancora due mete, la prima del ragusano Leonardo Chessari, la seconda da Raymond Mendy.
Poi accade poco, fino a dieci dalla fine, quindi arrivano tre mete in 8 minuti: al 31° Damiano Dimartino, alla prima meta in Senior, al 35° Stefano Russo, meta regalata al pilone biancazzurro da Adriano Scrofani, che poi al 39° si riprende quanto dovuto con la meta che chiude la gara.
Punteggio finale 60-12, Padua meritatamente salvo ed Enna che dovrà ritentare la promozione il prossimo anno.

 

LE IMMAGINI DELLA PARTITA

IL TABELLINO

AQUILE ENNA   PADUA RAGUSA   MARCATORI   SOSTITUZIONI CARTELLINI
15 Giuseppe Modica   15 Mohamed Konate   18° - m. Guastella, t. S.Iacono (7-0)   38° - entra Solarino, esce Nicita 27° - T.Vona (giallo)
14 Demba Mane   14 Mendy Raymond   25° - m. Scrofani, t. S.Iacono (14-0)   46° - entrano T.Vona, A.Modica, Chessari  
13 Adriano Scrofani   13 Abdouharis Jallow   32° - cp. S.Iacono (17-0)   46° - escono Garozzo, Di Mauro, Mane  
12 Alessandro Cappa   12 Paolo Nasca   37° - cp. S.Iacono (20-0)   53° - entrano Bellina, Dimartino, escono G.Modica, La Rocca  
11 Simone Guastella   11 Luigi Restivo   39° - m. P.Vona, t. S.Iacono (27-0)   59° - entra Ferro, esce Tribastone  
10 Stefano Iacono (K)   10 Francesco Maggio   41° - m. Cappa, t. S.Iacono (34-0)      
9 Ruben La Rocca   9 Davide Di Gandi   47° - m. Comito, t. Comito (34-7)      
8 Giovanni Tribastone   8 Gaetano Emma   52° - m. Chessari (39-7)      
7 Enoc Valenti   7 Gaetano Comito   53° - m. Raymond (39-12)      
6 Stefano Russo   6 Walter Campisi   71° - m. Dimartino, t. S.Iacono (48-12)      
5 Giorgio Carbonaro   5 DarioLucignano   75° - m. Russo, t. S.Iacono (55-12)      
4 Giuseppe Garozzo   4 Giuliano Grillo   79° - m. Scrofani (60-12)      
3 Massimiliano Nicita   3 Antonino Bruno          
2 Giuseppe Di Mauro   2 Bruno Vetri          
1 Paride Vona   1 Giuseppe Vigneri          
Allenatore: German Greco   Allenatore: Alessandro D'Antona          
16 Andrea Solarino   16 Alessandro Ferro          
17 Antonio Modica   17 Davide Spena          
18 Teseo Vona   18 Mirko Schimmenti          
19 Riccardo Ferro   19            
20 Damiano Dimartino   20            
21 Leonardo Chessari   21            
22 Stefano Bellina   22            
Arbitro: Giovanni Gurrieri (Ragusa)