“Andiamo in campo…in meta”

I ragazzi di “Andiamo in campo…in meta”

Lo stadio del Rugby si apre all’Istituto Comprensivo Schininà

Una giornata all’aria aperta, per un primo, importante, approccio, con il terreno, che è poi l’aspetto più bello del nostro sport.

E il fiume umano degli oltre 50 alunni dell’Istituto Comprensivo Maria Schininà di Ragusa, grazie al Dirigente Scolastico, prof.ssa Lucia Palummeri, ha potuto sperimentarlo da vicino, proprio allo Stadio del Rugby di via Forlanini.

Un incontro, nell’ambito del progetto “Andiamo in campo…in meta”, che è parte di un percorso iniziato con una serie di incontri nell’Istituto Scolastico, per i primi rudimenti legati alla teoria e alla motricità, in vista della “prova” dal vivo.

Il fantastico mondo del mini-rugby

“E’ andata molto bene – spiega Rossana Vindigni, mini-rugby – oltre al buon riscontro in termini di partecipanti, l’aspetto più importante è legato alla soddisfazione e alla gioia dei ragazzi appena usciti dal campo. Il segreto? Coinvolgerli al meglio, aiutarli nelle prime esperienze con il terreno e con un pò di fango, e far vivere loro tutto il nostro mondo, con il sorriso sulle labbra, sempre”.

Prossimamente, si tornerà a scuola, per un nuovo incontro in classe. Ma l’appuntamento con il gioco dal vivo, è solo il primo di una lunga serie per i giovani rugbisti in erba.

Il mini-rugby allo stadio di via della Costituzione

“E’ importante – spiega la prof.ssa Giummarra – anche la presenza dei genitori, per far vedere loro tutta la bellezza del nostro sport. Spesso, gli aspetti più belli del rugby non sono conosciuti; e, occasioni come questa, ci permettono di aprire le porte della nostra realtà, e farla apprezzare anche a chi non la conosce”.