Ragusa si arrende ad Avezzano

Sconfitta per la Senior. Battuta anche l’Under 17

Una doppia sconfitta che, nonostante i passivi, non lascia scorie particolarmente negative.

Questa la fotografia della domenica del Ragusa Rugby, con la Senior impegnata in casa contro Avezzano e l’Under 17 in trasferta contro L’Aquila sul neutro di Paganica.

Per la Senior passivo pesante contro Avezzano, 0 a 80 il risultato finale, che non rende giustizia del comunque ottimo lavoro svolto dagli atleti iblei e soprattutto dell’impegno profuso lungo tutto il corso del match.

“Sapevamo che sarebbe stata una sfida molto difficile -spiega il Team Manager della Senior Maschile, Mario Bella – ma abbiamo comunque fatto la nostra partita e, al di là del risultato, abbiamo, per tutto il corso della sfida, messo il massimo impegno per contrastare le sempre efficaci sortite dei nostri avversari. Andiamo avanti con il lavoro quotidiano, senza scoraggiarci e convinti che, con tutti gli sforzi e i sacrifici che faremo da qui alla fine dell’anno, saremo in grado di toglierci qualche soddisfazione nel corso delle prossime sfide”.

Sconfitta casalinga per la Senior Maschile, battuta anche l’Under 17

Per l’Under 17 sconfitta esterna, invece, contro i pari età de L’Aquila, sul neutro di Paganica. Non si tratta, ovviamente, di un passo indietro rispetto alla sfida vittoriosa contro Napoli Afragola della scorsa settimana, in casa, ma, più che altro, della consapevolezza che, con un livello così alto quale quello del campionato interregionale di categoria, le criticità e la forza delle avversarie non mancano e si fanno sentire in ogni sfida.

“E’ stata una partita molto, molto difficile – spiega Lorenzo Dimartino, coordinatore dell’area giovanile – e i passi avanti che avevamo visto in settimana, sono stati visibili solo a tratti, sicuramente in primis per merito dei nostri avversari e poi perchè, non volendo cercare alibi per questo, la lunga trasferta ha forse determinato un calo mentale nei nostri atleti che non può e non deve starci. Lavoreremo anche su questo e sono certo che sapremo riscattarci già dalla prossima sfida”.