Ragusa Rugby, prova Partenope

Gli iblei partono questa mattina

Una bella prova per ripartire, nonostante le defezioni.

Il Ragusa Rugby, dopo l’annullamento della partita di domenica scorsa, è pronta ad affrontare, domani alle 11, a Napoli, la Partenope, per la consueta giornata del girone di Serie B.

“Sarà una sfida difficile – afferma Erman Dinatale, presidente del Ragusa Rugby Union – perchè, nonostante la possibilità di allenarci in queste ultime due settimane in maniera ancora più intensa, purtroppo, il blocco Covid ci lascia, almeno dal punto di vista numerico, in emergenza. Ma non faremo mancare il nostro impegno e la nostra intensità e faremo la nostra parte. Sarà un piacere incontrare, dopo questo lungo stop, i nostri amici della Partenope e quindi, al di là di tutto, sarà una splendida giornata di sport”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il Team Manager del Ragusa Rugby, Mario Bella, che sottolinea: “i ragazzi, in queste settimane, hanno continuato, nei limiti del possibile, ad impegnarsi e ad allenarsi al massimo, per questa e per le prossime partite che ci condurranno verso la fine del campionato. Un percorso difficile in cui, però, ho visto cementare, sempre di più, un entusiasmo e una condivisione che fanno ben sperare, in prospettiva, per il nostro gruppo”.

Sfida, domani alle 11, contro la Partenope, per il Ragusa Rugby

Peppe Berretti, coach del Ragusa Rugby che, insieme a David Alan Edmond, prosegue la preparazione dei ragazzi, fa il punto sugli aspetti tecnici e agonistici della sfida. “Sarà una bella partita, ne sono certo – spiega Berretti – e l’auspicio è che il grande impegno profuso in questi giorni, possa dare già da questa partita, risultati concreti per il nostro gruppo”.

Nel frattempo, anche l’Under 17, in vista delle partite del girone Interregionale, a partire dal prossimo 20 marzo, si prepara con impegno. E’ di queste settimane la collaborazione avviata con i pari età del San Gregorio, per potenziare ulteriormente la partecipazione della compagine iblea sia alla sfida con altre importanti formazioni del Centro e Sud Italia, sia nei campionati regionali di categoria.

“Un percorso comune – spiega il vicepresidente del Ragusa Rugby, Paolo Sartorio – che abbiamo avviato, e di cui ringraziamo il San Gregorio, proprio per rappresentare al meglio la nostra Regione in una vetrina affascinante e competitiva quale quella del girone Interregionale. Siamo convinti che ciò ci darà una spinta ulteriore per fare una gran figura in una serie di sfide appassionanti ed entusiasmanti, oltre che dal tasso tecnico importante”.