Ragusa Rugby, è vittoria con Partenope

Mattia Giannì, migliore in campo Re-Max di giornata, impegnato in un’azione

Ragusa Rugby – Partenope 19-11 (p.t. 12-11)

Ragusa Rugby: Paternò M., Diallo I., Cusumano S., Cicciarella L., Paternò G., Malfa S., La Rocca R., Imbesi D., Cilia S., Guastella S., Dicaro V., Giannì M., Russo S., Lami G., Bonomo M.

A disp: Lorefice G., Spata G., Cappa G., Derball A.

Partenope Rugby: Esposito C. M., Paesano D., Mazzucchi M. A., Disa F., Berti A., Gherardi M., Iodice M., Ricciardi E., Pionelli E., Petrone S., Russo S., Buonincontro V., Barbato P., Righetti R., Caterino F.

A disp: Lorido G., Adamo I. Carta F., Cristiano D., Pugliese B., Giovanni E., Conticorvo A.

p.t. 3′ m. Berti A., (Piazzato 0-3), 6′ m. Paternò G. (Meta e Trasformazione, 7-3), 10′ m. Berti A. (Piazzato 7-6), 21′ m. Malfa S. (Meta, 12-6), 40′ m. Esposito C. M. (Meta, 12-11)

s.t. 72′ m. Diallo I. (Meta) Paternò G. (Trasformazione, 19-11).

Arbitro: Riccardo Fagiolo, sezione di Colleferro

L’urlo di gioia classico per il Ragusa Rugby ha chiuso una grande giornata di sport per i colori iblei.

Vittoria contro la Partenope, in casa, la prima della stagione, al termine di una sfida tiratissima, tra due formazioni che ci hanno provato fino all’ultimo, andando oltre ogni ostacolo durante tutto il match.

Una bella gara, godibile, con continui attacchi e risposte, in una sfida decisa, come dimostra il risultato finale, dagli episodi, che questa volta hanno dato ragione agli iblei.

Primo tempo ad alto ritmo, con le due formazioni che si sono date battaglia fin dall’inizio. Alla partenza sprint degli ospiti, gli iblei hanno risposto tessendo con pazienza le loro trame di gioco e passando subito in vantaggio. Resistenza fino al riposo, chiuso con un vantaggio risicatissimo, ma utile per il morale.

Poi, un secondo tempo all’insegna dell’agonismo e della passione, da parte di entrambe le squadre. Momento topico, proprio alla metà della seconda frazione di gioco. Gli ospiti non concretizzano un interessante trama di gioco, utile per passare in vantaggio e gli iblei, al termine di un’azione manovrata, riescono ad andare in meta. Da lì, i padroni di casa controllano e il match si chiude, come detto, con la gioia sugli spalti del folto pubblico presente.

“E’ stata una bella sfida – spiega coach Peppe Berretti – che siamo riusciti a vincere usando la calma e la testa, in tutti i momenti difficili del match. Faccio i complimenti ai ragazzi, che meritavano un risultato importante. Ora continuiamo così”.

Migliore in campo Re-Max di giornata Mattia Giannì, che si è detto “molto soddisfatto per le risposte che il gruppo ha saputo dare, con grande determinazione ed entusiasmo”.

Sconfitta, invece, poco prima, per l’Under 17 di coach Iozzia, battuta dalla Lazio, al termine di una sfida complessa dove, per larghi tratti, i padroni di casa avevano dato filo da torcere agli ospiti i quali, comunque, hanno dato una grande dimostrazione di forza.

“Abbiamo sviluppato delle ottime trame di gioco – ha sottolineato Lorenzo Dimartino, responsabile del settore tecnico giovanile – ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzare il buon lavoro svolto. Dobbiamo continuare così, comunque, e sono certo che miglioreremo ulteriormente i nostri risultati”.