Categoria: Under 14

Il Ragusa ospita l’Avezzano

Rugby, Under 17 in trasferta con L’Aquila

Prosegue il tour de force del Ragusa Rugby a tutti i livelli.

Un fine settimana pieno di appuntamenti che sarà aperto dal mini-rugby, domani, dalla novità del torneo multidisciplinare in programma allo stadio del Rugby di via Forlanini.

Il Ragusa Rugby, infatti, in collaborazione con Asd Fox-Landia Sport e Pgs Or.Sa. Ragusa celebra, a partire dalle 15,30, il torneo Calcio – Rugby.

Si parte alle 15,30 con allenamento congiunto di Rugby e successivo Tag Rugby 7 contro 7.

A seguire, dalle 17,30, giochi di abilità calcistica con un torneo 5 contro 5 di calcio.

Alle 18,30, la conclusione con la splendida merenda offerta dal nostro sponsor Gelatilandia.

I gruppi coinvolti saranno l’Under 13 e 15 del Ragusa Rugby e i giovanissimi ed esordienti, dal 2007 al 2010, dell’Or.Sa. Ragusa.

“L’obiettivo – spiega Lorenzo Dimartino, responsabile dell’area giovanile della società iblea – è quello di fondere le esperienze di entrambe le discipline, come primo tassello di una serie di attività congiunte da proporre ai ragazzi, per sviluppare abilità ed entusiasmo, nonchè il divertimento e l’interesse, verso entrambi gli sport, nell’ottica di un percorso che il Rugby, anche a livello federale, sta portando avanti in maniera molto lungimirante e attenta”.

Domenica di grande sport, sempre allo stadio del Rugby di via Forlanini, con la Serie B che ospita, in casa, alle 15, l’Avezzano.

“E’ sempre un grande piacere – spiega il Team Manager, Mario Bella – ospitare i nostri amici dell’Avezzano, in quella che si preannuncia come una partita utile, per noi, dopo lo stop forzato della scorsa settimana, per riprendere il cammino di evoluzione intrapreso nel corso delle ultime partite disputate. Siamo convinti, al di là di emergenze e impedimenti vari, di fare, ancora una volta, la nostra parte”.

L’Under 17, invece, dopo la bella prima vittoria casalinga nell’interregionale contro Napoli Afragola, è impegnata in trasferta, nel pomeriggio, contro i pari età de L’Aquila, nel campo neutro di Paganica.

“Per noi – spiega coach Angelo Iozzia – è il momento di mostrare gli ulteriori progressi che abbiamo potuto osservare nel corso degli allenamenti settimanali. I ragazzi, al di là delle ovvie difficoltà di sfide caratterizzate dall’alto tasso tecnico del torneo, stanno dimostrando grande voglia, passione ed entusiasmo, che sono poi le caratteristiche fondamentali per dare il massimo nel nostro sport”.

Ragusa Rugby, riscontri positivi

Ruben La Rocca in azione durante la sfida con la Primavera Rugby

Ragusa Rugby – U.S. Primavera Roma Rugby 0-69 (p.t. 0-36)

Ragusa Rugby: Paternò G., Cusumano S., Cicciarella L., La Rocca R., Derball A., Malfa S., Gulino A. , Giannì M., Imbesi D., Guastella R., Lami G., Garozzo G., Cilia S., Bonomo M., Dicaro V.

A disp: Tourè B., La Monica M., Lorefice G., Paternò M., Spadaro B., Spata G.

U.S. Primavera Roma Rugby: Palombi L., Alessi L., Marocchi U., Coletti J., Marigo J., Callori Di Vignale V., Milardi T., Duca G., Giancarlini A., Dimartino A., Gasperini G., Palombi G., Belcastro J., Giunta T., Di Resta J.

A disp. Ferrante M., Mazzei E., Bilotti L., Caporaso L., Roscioli F., Triolo F., Urbano A.

p.t. 9′ m. Alessi L. (Meta, 0-5); 14′ m. Duca G. (Meta, 0-10); 18′ m. Coletti J. (Meta), Marocchi U. (trasformazione, 0-17); 23′ m. Palombi L. (Meta), Marocchi U. (trasformazione, 0-24); 34′ m. Callori Di Vignale (Meta, 0-29); 40′ m. Dimartino A. (Meta), Marocchi U. (trasformazione, 0-36).

s.t. 56′ Dimartino A. (Meta), Marocchi U. (trasformazione, 0-43); 61′ m. Urbano A. (Meta), Marocchi U. (trasformazione, 0-50); 66′ m. Alessi L. (Meta), Marocchi U. (trasformazione, 0-57), 73′ m. Giunta T. (Meta), Marocchi U. (trasformazione, 0-64), 76′ m. Marigo J. (Meta, 0-69).

Arbitro: Bertini Vanessa, sezione di Livorno.

Andrea Gulino in azione durante la sfida contro la Primavera Rugby

Una sconfitta che non fa male, perchè giunta contro una vera e propria corazzata, a cui si è tenuto testa per larghi tratti della partita.

Questo, in sintesi, il risultato della domenica iblea del Rugby per Ragusa, che ospitava la “corazzata” Primavera.

Bella prova degli iblei, che sono stati capaci, nella prima frazione di gioco, di contrastare efficacemente il quindici romano, nonostante un tasso tecnico molto elevato da parte degli ospiti, come dimostra del resto la classifica che li vede dominare nel campionato di Serie B.

Prima frazione frizzante, con gli ospiti all’attacco e gli iblei capaci di resistere per lunghi tratti di gioco; ovviamente, nel finale, la Primavera prende il largo e si porta al riposo sullo 0 a 36.

Nella seconda frazione di gioco il canovaccio non cambia, ma gli iblei giocano fino alla fine e il risultato finale, di 0 a 69, non rende giustizia all’impegno profuso dagli atleti iblei per tutta la durata del match.

“Sono molto contento – spiega Mario Bella, Team Manager della Senior Maschile – perchè i ragazzi hanno giocato fino in fondo mostrando quei progressi ulteriori che, dopo la trasferta di sette giorni fa, mi attendevo. E’ un bel gruppo e se continua così saprà farsi valere fino alla fine del campionato e, soprattutto, in prospettiva”.

Simone Malfa in azione contro la Primavera Rugby

Partita difficile, invece, per l’Under 17, che, dopo lo scontro con le Fiamme Oro nella prima giornata dell’Interregionale, deve soccombere anche al Lazio Rugby, in trasferta, con un passivo che, anche in questo caso, non rende giustizia all’impegno degli iblei.

“Sapevamo che sarebbe stato un campionato difficile – spiega coach Angelo Iozzia – ma credo che, anche in questa sfida, abbiamo mostrato che il nostro percorso di crescita, al cospetto di grandi squadre, prosegue senza sosta. Sono molto orgoglioso dei nostri ragazzi e sono certo che, andando avanti nel corso della stagione, sapremo toglierci importanti soddisfazioni”.

Grande festa per l’Under 15, impegnata nel nuovo campo di San Teodoro contro i Briganti di Librino. “Un momento importante – spiegano coach Lorenzo Dimartino e Turi Bellina – perchè non solo abbiamo potuto giocare in questo nuovo, splendido stadio, ma anche perchè, finalmente, siamo tornati in campo in una partita vera e ci siamo divertiti, ma non solo. Abbiamo dimostrato che il lavoro fatto in questi mesi è stato molto positivo e i risultati, in campo, si vedono”.

Sabato, grande entusiasmo per il ritorno in campo del mini-rugby, con l’Under 11 e l’Under 13 impegnate a Messina.

Anna Cascone, Mariolina Ruta, Andrea Puglisi, Salvo Miciluzzo, con la partecipazione straordinaria di Danilo Comitini e di Fabio La Rosa, la squadra di accompagnatori che ha guidato i ragazzi contro i Merlos di Barcellona Pozzo di Gotto e Le Aquile di Milazzo.

“Grande divertimento – spiega Anna Cascone – con i ragazzi entusiasti di giocare e di confrontarsi con i loro pari età. Il messaggio più bello per il rugby che riparte e che, finalmente, torna in campo all’insegna della passione e dell’entusiasmo”.

Giovani talenti iblei crescono

I ragazzi del mini-rugby al Trofeo Maccarrone

Fine settimana intenso per il Ragusa Rugby

Il mini-rugby al Trofeo Maccarrone a Catania, l’Under 17 in casa

Una grande giornata all’insegna del divertimento per i giovani talenti iblei del rugby.

A Catania, infatti, si è svolto sabato il Trofeo Maccarrone, appuntamento storico per tutte le sezioni giovanili del rugby. Ragusa ha partecipato con i propri Under 7, 9, 11 e 13, con quasi 20 giovani presenti; un torneo che ha visto la partecipazione del Cus Catania, formazione ospitante, San Gregorio e Briganti di Librino.

Soddisfatti gli allenatori dei piccoli talenti iblei, Mariolina Ruta e Andrea Puglisi, accompagnati da Anna La Rosa e Salvo Miciluzzo.

“A vincere, soprattutto – spiegano Mariolina Ruta e Andrea Puglisi – è stata la grande organizzazione del Cus Catania per quella che ha rappresentato una bella giornata all’insegna del divertimento puro e dell’entusiasmo, con i nostri più giovani rappresentanti di quello che è un movimento rugbistico vivo e attivo, al di là di tutte le difficoltà post pandemia”.

L’Under 17 del Ragusa Rugby

Domenica, invece, prima della sfida della Senior Maschile, gli Under 17 di Cus Catania e Ragusa Rugby hanno svolto un allenamento congiunto nello stadio del Rugby di via Forlanini, per prepararsi al meglio alle sfide dell’interregionale che coinvolgeranno le due formazioni.

Soddisfatto Giulio Di Mauro, coach dei giovani etnei. “E’ stato un bel test per prepararci alle prossime domeniche – spiega – abbiamo provato qualche ingranaggio e soprattutto i nuovi innesti provenienti dalla collaborazione con l’Amatori Catania 1963 del professor Trovato. Sono certo che le prossime avventure rappresenteranno un’esperienza positiva di crescita per tutto il movimento siciliano”.

Soddisfatto anche Angelo Iozzia, coach della compagine iblea, che ha potuto lavorare anche con le preziose risorse provenienti dalla collaborazione con il San Gregorio. “Un test positivo che ci prepara al meglio per la sfida dell’interregionale, che per noi è un punto di partenza e non di arrivo. Ci alleneremo al meglio, per essere pronti ad affrontare la prossima avventura con il massimo impegno”.

Rugby Tag, esperimento riuscito

Bella vittoria per gli etnei, padroni di casa, con la Golden Meta

Il ritorno tra Amatori Catania e Ragusa Rugby

E’ stato agonismo vero, voglia di superarsi, entusiasmo di tornare in campo ad appena una settimana di distanza, in quella che è sembrata una vera e propria prova generale prima del ritorno nei rispettivi campionati, a partire da ottobre.

Il ritorno della sfida a colpi di Rugby Tag, tra il Ragusa Rugby e l’Amatori Catania, ha visto, ieri, prevalere questi ultimi, padroni di casa, con il punteggio di 8 a 7.

Partita giocata ad altissimo ritmo, come del resto è tradizione per entrambe le squadre che fanno della competizione sana e della voglia di superare l’avversario, nonchè della tenacia, le loro armi migliori.

Alla fine, come detto, hanno prevalso gli etnei, ribaltando il risultato di appena una settimana fa; e lo hanno fatto, proprio all’ultimo secondo, con la Golden Meta, in una partita che aveva visto, come nell’andata, un sostanziale equilibrio tra le due compagini in campo.

Il motivo, probabilmente, è da ricercare nel fatto che una formazione come l’Amatori Catania, che gioca stabilmente nella Serie A rugby, abbia sofferto l’assenza di contatto fisico propria del Tag e che questa, al contrario, abbia agevolato la velocità e il dinamismo degli iblei.

Ma non è tempo di riposarsi, per il movimento rugbistico ibleo. “Già dalla prossima settimana – spiegano i vertici del Ragusa Rugby – toccherà alle formazioni Under 14 e 16 che ospiteranno, domenica, nello stadio di via Forlanini, i pari età del Cus Catania. L’obiettivo – sottolineano i vertici della società iblea – è quello di far riassaporare, prima dello stop estivo, l’entusiasmo del ritorno in campo a tutti i tesserati del movimento ibleo, di buon auspicio per la ripresa delle attività agonistiche, a partire dalla sessione autunnale”.

Per tutto il mese di giugno, la Senior Maschile si allenerà nello Stadio del Rugby; poi, dopo la pausa estiva, ripresa delle attività con il ritiro pre-stagionale a fine agosto; e, se tutto sarà confermato dalla Federazione Italiana Rugby, il ritorno in campo, con la prima sfida del campionato di Serie B, il prossimo 17 ottobre.