Categoria: News

Il Ragusa Rugby è campione Siciliano

Per il secondo anno consecutivo il Ragusa Rugby vince la prima fase regionale del campionato di serie C. Ottenendo l’ufficialità del passaggio alla seconda fase Play-off per la promozione in serie B.

Anche se il passaggio alla fase play-off era già cosa fatta per ambe due le formazioni in campo, l’assunto per cui nel rugby non esistono amichevoli è stato rispettato in pieno.

Ragusa Rugby e Amatori 1963 si sono sempre fronteggiate a viso aperto senza mai risparmiarsi, e così è stato anche domenica.

Il pubblico ragusano, accorso numeroso facendosi beffa del gran freddo, ha assistito ad una partita vera con  momenti di gran gioco, il Ragusa ha dominato per tutti gli 80 minuti, il punteggio finale 50 a 12 dice chiaramente come sono andate le cose in campo,  dando però uno sguardo più attento ai due quindici in campo, tante erano le assenze. Per il  Ragusa sicuramente un test più che positivo, soprattutto pensando ai tanti giocatori tenuti a riposo da coach Lamia prima dell’inizio dei play-off.  Assenti: Carbonaro, Valenti, Denaro,  Zago, Sammito,  Buffa, Puglisi, Bella, Imbesi, Bellina e Furnaro.

Nell’Amatori il Professor Trovato si dice contento della prova dei tanti under 18 che ha messo in campo e confessa anche lui di aver tenuto a casa molti dei titolari che tra 15 giorni andranno ad affrontare la prima gara dei play-off.

L’appuntamento sarà quindi molto probabilmente giorno 27 a Ragusa sempre con l’Amatori Catania 1963, sicuramente un’altra partita rispetto a quella vista due giorni fa.

Questo è il video con gli highlights delle mete di domenica

La cronaca della partita:

5° minuto del primo tempo:
l’Amatori perde palla alla la raccoglie Ciccio Failla che serve l’accorrente Giulio Sartorio oggi al rientro dopo i tre anni passati all’Aquila, calcetto a scavalcare l’avversario e meta. Trasforma Failla, 7 a 0.

22° minuto del primo tempo :
Andrea Gulino riesce a risolvere una complicata gestione del pallone consegnado l’ovale a Failla che decide di correre,scarta sei avversari e va a depositare in mezzo ai pali per poi trasformare la seguente trasformazione, 14 a 0.

28° minuto del primo tempo : 
meta dell’Amatori Catania buona l’azione alla mano che porta il catanese Antony Viscuso a segnare, il successivo piazzato di Russo centra i pali,
14 a 7.

34° minuto del primo tempo:
da una mischia ordinata avanzante e dominante Gulino esce un buon pallone per Failla che gioca a stretto con Alessandro Cappa che va in meta saltando due avversari. 19 al 7.

5° minuto del secondo tempo:
la ripresa ha la stessa trama del primo tempo, il Ragusa tiene gli avversari nella loro metà campo ottenendo una touche sui 5 metri catanesi, lancio storto, l’Amatori decide di giocare una mischia, il pacchetto degli avanti Ragusani accetta la sfida e porta indietro gli etnei che perdono palla permettendo al numero 8 ragusano, Daniele Gulino,  di uscire palla in mano e con un offload di servire il proprio mediano di mischia, Andrea Gulino a cui non spetta altro che depositare in meta. 24 a 7.

15° minuto del secondo tempo: 
ennesima mischia avanzante a centrocampo gioco Gulino  esce l’ovale per il suo omonimo grubber a cercare lo scatto dell’ala non ancora diciottenne Ibrahim Diallo che come una scheggia vola a meta superando in velocità il suo avversario, trasforma Failla, 31 a 7.


28° minuto del secondo tempo:
buon lancio in touche del giovanissimo Nicolò Covato, creazione di una mall avanzante fino alla linea di meta, Daniele Gulino quindi mette il suggello alla propria partita, a lui il migliore in campo GIRON VIAGGI di giornata,  dando soddisfazione al lavoro di tutto il suo pacchetto di mischia  la successiva trasformazione di Failla centra i pali, 38 a 7.

33° minuto del secondo tempo:
la squadra del proffessor Trovato reagisce e con orgoglio, alza il ritmo del gioco costringendo il Ragusa ad arretrare,  le giocate si spostano sui 5 metri iblei che difendono con difficoltà e commettendo 2 falli cercando di arginare l’impeto catanese. Nulla possono al terzo tentativo dell’Amatori di bucare la linea di difesa ad andare in meta è Zuccarello, 38 a 12.

36° minuto del secondo tempo:
l’appena entrato Simone Malfa, oggi al debutto in prima squadra e utilizzato nel ruolo di mediano di mischia, apre per Failla che serve all’interno l’accorrente Nicolò Covato, che rompe il placcaggio del suo diretto avversario e arriva a meta, trasforma l’appena entrato Turi Bellina, 45 a 12.

39° minuto del secondo tempo:
seconda meta per il giovane Ibrahim Diallo che conclude un’azione alla mano della linea dei trequarti iblea per il definitivo 50 a 12.

La formazione del Ragusa Rugby campione siciliano:
15 La Rocca Ruben
14 Migliorisi Alessandro
13 Cappa Alessandro
12 Sartorio Giulio
11 Diallo Ibrahim
10 Failla Francesco 
9 Gulino Andrea
8 Gulino Daniele
7 Arrabito Gianfranco
6 Criscione Daniele 
5 Garozzo Giuseppe
4 Vona Paride
3 Russo Stefano
2 Bonomo Michele
1 Diallo Mustafà

16 covato
17 Vona Teseo
18 Gueye Ousmane 
19 Bellina Salvatore 
20 Malfa Simone
21 Tumino Stefano
22 Dinatale Ivan



Domani si alza la coppa di campione Regionale Siciliano

Domani a Ragusa alle 14:30 scenderanno in campo il Ragusa Rugby e l’Amatori Catania 1963 a fine gara la vincente solleverà la Coppa come campione Siciliano di serie C per la stagione 2018-2019.

Le due squadre hanno già di fatto staccato il biglietto per la seconda fase in cui disputeranno i play-off per accedere al prossimo campionato di Serie B.  La vincente di domani, oltre a conseguire il titolo di campione,  otterrà comunque un piccolo vantaggio nella seconda fase potendo giocare in casa la prima partita.

Ragusa Rugby e Amatori Catania 1963 si sono già incontrate due volte durante la prima fase di campionato, a vincere sono sempre stati gli uomini di coach Lamia.

26 a 15 nella gara di andata giocata a Ragusa,
18 a 17 nella gara di ritorno a Catania.
questi i risultati della prima parte di campionato 

Quello di domani sarà un buon test dopo la sosta natalizia per comprendere quale siano le condizioni dei due team prima dell’inizio della fase play-off. 

Giulio Sartorio con la maglia del’Aquila Rugby

La sosta è servita a Coach Lamia per dare tempo a Carbonaro e Denaro di recuperare dagli infortuni. I due sono in fase di guarigione, nei play-off servirà di certo il loro apporto. Le altre buone notizie vengono invece dai trasferimenti, torna a casa Giulio Sartorio, che ha concluso gli studi Universitari a L’Aquila dove ha giocato per 3 anni. Si alza così il livello d’esperienza dei nostri trequarti, i nostri supporter avranno di che divertirsi.


Le squadre che si giocheranno il passaggio al prossimo campionato di Serie B nella fase play-off sono le due campane Amatori Torre del Greco e Dragoni San Giorgio del Sannio, le due calabropugliesi Tigri Bari e una tra CUS Cosenza e Salento XV e le due siciliane Ragusa Rugby e Amatori Catania 1963.

Prima dell’incontro di serie C a scendere in campo saranno le formazioni Under 14 e under 16 di Ragusa Rugby e Barcellona, rispettivamente alle 12:00 e alle 13:00, mentre a Caltanissetta giocheranno il loro sesto raggruppamento di Coppa Italia le ragazze della formazione Senior del Ragusa Rugby prima di loro debutteranno le ragazze della formazione under 14.

Le ragazze del Ragusa Rugby impegnate a Caltanissetta

In foto Ludovica Gurrieri  giocatrice del Ragusa Rugby durante un’azione di gioco

Domenica prossima la formazione senior femminile del Ragusa Rugby targata SIKURA è impegnata nel suo sesto raggruppamento a Caltanissetta.

Le iblee hanno fin’ora vinto tutti gli incontri disputati e si presenteranno al Tomaselli di Caltanissetta con l’intenzione di allungare la lunga striscia di vittorie ottenute.  Andrea Puglisi e Lorenzo Dimartino allenatori della formazione ragusana sono più che soddisfatti per quanto visto nelle ultime uscite, questa domenica si aspettano di vedere altri miglioramenti soprattutto sul piano dell’intensità e sull’aumento del ritmo di gioco.

Se la squadra senior è chiamata a confermare quanto di buono fatto fin’ora, per la formazione under 14 femminile del Ragusa Rugby si tratta del debutto assoluto.
La società ha fortemente voluto investire sul rugby femminile giovanile, da più di 2 mesi Antonio Santocono, sotto lo sguardo vigile del DS Gianni Biazzo, allena un gruppo di ragazze provenienti dalla Scuola Media Quasimodo, storico bacino da cui il rugby Ragusano attinge ormai da diversi anni. Per la proficua collaborazione il Ragusa Rugby ringrazia il prof. Nello Valvo e da il benvenuto alle ragazze che da domenica entrano di fatto nella grande famiglia del Ragusa Rugby. 

La formazione del Ragusa Rugby Under14: Cilia Rachele, Licitra Sofia, Venerando Benedetta, Di  Filippa Nina, Occhipinti Alessandra, Aleo Arianna, Canzonieri Adriana, Cascone Eugenia. Educatore Antonio Santocono, Allenatore Gianni Biazzo, TM Antonella Parrino.

I Minirugbysti del Ragusa Rugby al Trofeo Maccarrone di Catania

Domenica scorsa alla cittadella universitaria di Catania altro grande appuntamento del minirugby siciliano.
Organizzato dal CUS Catania Rugby il trofeo Maccarrone ha visto partecipare oltre 150 ragazzini, tra questi anche quelli del Ragusa Rugby. Bambini dai 4 hai 11 anni che grazie anche ad una bellissima giornata di sole, sì sono divertiti sotto lo sguardo attento di accompagnatori e allenatori ma anche dei tanti genitori che li hanno accompagnati in questa loro seconda uscita stagionale.